top of page

Il ristorante

mise en place Calce Bianca Osteria
Staff Calce Bianca Osteria Contemporanea

Un concept che ben si fonde con la location, un’antica dimora che sorge tra i caratteristici vicoli del centro storico di Ostuni. Uno spazio suggestivo caratterizzato dalla pietra a vista e dalle volte a botte, completato da un interior design contemporaneo. Questa combinazione di elementi dà vita a un’atmosfera unica, il cui minimalismo è l’essenza di ogni piatto. Materia, gusto e stile sono i valori del nostro manifesto di cucina. Gli ingredienti freschi e di alta qualità sono selezionati con cura per offrire un’esperienza unica, grazie anche alle combinazioni di sapori e alle tecniche di cottura innovative. La presentazione dei piatti è puro design, in cui forme, colori e texture dialogano armoniosamente per creare una vera esperienza di stile. Il ristorante Calce Bianca offre una cucina contemporanea che abbraccia creatività, innovazione e eccellenza culinaria, accompagnando ogni ospite alla scoperta di sapori e nuove emozioni.

Il ristorante Calce Bianca Osteria Contemporanea è Lorenzo, Ilaria, Giovanni e Manuela.

 

Un connubio perfetto tra lavoro di squadra, dedizione e amore per la materia eccellente, che segue i ritmi delle stagioni, offrendo un’esperienza culinaria unica e autentica grazie allo stile schietto di Lorenzo Angelini. Dopo aver girato il mondo, il nostro chef è tornato in Puglia con una nuova sensibilità e un’attitudine verso una cucina che esprima l’identità del luogo, in modo innovativo, semplice e leggero. Innamorato da sempre del suo lavoro, Chef Lorenzo Angelini propone una cucina contemporanea di qualità, legata al territorio, con uno sguardo rivolto verso nuove contaminazioni di gusto, capaci di esaltare ogni singolo ingrediente.  Ogni giorno ci impegniamo per fare al massimo il nostro lavoro, sperimentando, divertendoci e, soprattutto, creando un’atmosfera piacevole dove far sentire ogni cliente un ospite veramente speciale.

La nostra filosofia

Le opinioni dei nostri clienti

bottom of page